Entra in Regione

 
Testata generica
 

Tributi

  • email
  • facebook
  • twitter
  • share this
  • Stampa
  • Pagina precedente

(aun) - perugia, 12 nov. 012 - La Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica ha organizzato per mercoledì 14 novembre alle ore 9, al Centro Congressi Golf Hotel Quattro Torri, un seminario sul passaggio dal 2013 al tributo comunale sui rifiuti e sui servizi. "Approfondiremo nel dettaglio cosa comporterà l'avvio dal 1 gennaio prossimo del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi indivisibili, in sigla Tares - spiega l'amministratore della Scuola, Alberto Naticchioni - poiché condividiamo le preoccupazioni espresse dal presidente dell'Anci, l'Associazione dei Comuni italiani, Graziano Delrio in una lettera inviata al sottosegretario all'Economia Vieri Ceriani, secondo il quale, sulla base dell'attuale legislazione, il nuovo tributo farebbe emergere gravi rischi sia sotto il profilo dell'efficienza e della correttezza del prelievo, sia per ciò che riguarda la continuità dei sistemi di gestione del servizio rifiuti".

Il corso sarà aperto da Alberto Naticchioni e  gestito da Stefano Baldoni, responsabile dell'Area Economico - Finanziaria e Tributi del Comune di Corciano. Il docente, tra i vari argomenti, approfondirà: l'introduzione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi e l'attuale situazione dei prelievi esistenti: criticità delle attuali gestioni delle entrate tributarie/tariffarie; la componente servizi e la componente rifiuti del tributo e le sue possibili varianti; soggetti attivi e passivi del tributo; presupposto del tributo e oggetti imponibili; immobili esclusi/esenti: le superfici produttive di rifiuti speciali non assimilati e le novità sui criteri di assimilazione dei rifiuti speciali; la determinazione della base imponibile; determinazione dei costi: il piano finanziario; la determinazione della tariffa del tributo: l'applicazione transitoria del "metodo normalizzato"; la tariffa corrispettiva; il tributo giornaliero; la componente servizi del tributo e gli effetti finanziari della stessa sul fondo sperimentale di riequilibrio; la dichiarazione, la riscossione spontanea e coattiva (alla luce delle nuove norme dettate dal D.L. 174/2012).